» Visualizzazione predefinita
 
Scheda carta 6.4.2.3


MA7 Carta dei paesaggi colturali

Descrizione della carta

Quest'indagine fa parte di un progetto di ricerca sul sistema agroforestale biellese nel suo complesso, progetto condotto da Massimo Barbonaglia, Michele Colombo e Contardo Crotti su incarico della Provincia di Biella, nell'ambito degli studi propedeutici al Piano Territoriale Provinciale. Obiettivo del progetto è quello di formulare la proposta di politiche per la gestione degli ambienti agro-forestali-naturali e di sostenere azioni e interventi volti a rispondere a specifiche e puntuali esigenze su questo tema. In particolare, lo scopo dell'individuazione di "unità di paesaggio colturale" è quello di proporre forme e politiche di gestione atte al mantenimento delle diverse aziende agricole nonché alla loro rivitalizzazione, nella consapevolezza del ruolo primario che esse svolgono nella cura del territorio e nella definizione del paesaggio.
La realizzazione si è avvalsa dell’integrazione di numerose tecniche (fotointerpretazione, rilevamento diretto, informatica) e discipline (scienze ambientali, forestali, agrarie, economiche, informatica) ed ha permesso di ottenere la Carta dei Paesaggi Colturali.

La carta dei paesaggi colturali fa parte del repertorio iconografico della "Matrice Ambientale" del PTP (art.1.7 delle Norme di attuazione) con il titolo "MA7 paesaggi colturali (1:50.000)".

Gli elementi caratterizzanti la carta sono :

Il gruppo delle unità di paesaggio colturali:

limite di unità di paesaggio:
La delimitazione dei “paesaggi colturali” riflette tanto la variabilità dell’orografia quanto i sistemi agricoli che governano il territorio non urbanizzato, ed ha la seguente strutturazione:

1) Aree risicole
2) Coltivi collinari del Basso Biellese
3) Zona frutticola e vitivinicola del Lago di Viverone
4) Ambiti fluviali: Elvo, Cervo Strona e Sessera
5) Collina della Serra: boschi coltivi ed insediamenti
6) Aree urbane frammiste a colture vivaistiche
7) Baraggia naturale
8) Aree collinari di Castellengo e Mottalciata
9) Pianura agricola
10) Fascia pedemontana del Biellese Orientale
11) Aree vitcole di pregio del Biellese Orientale
12) Boschi delle Rive Rosse e di Sostegno
13) Aree collinari delle Prealpi biellesi
14) Aree subcollinari del Biellese Orientale
15) Versanti boscati del distretto industriale della Valle di Mosso
16) Aree collinari del Mortigliengo
17) Bassa Valle Sessera
18) Prati-pascolo delle Valli Elvo e Cervo
19) Boschi dell’Alta Valle Sessera
20) Aree forestali dell’Alta Valle Cervo
21) Boschi del Santuario di Oropa
22) Aree pascolabili
23) Prevalenza di roccia affiorante

Limite sottounità di paesaggio:
Delimitazione che identifica le sottounità, intese come porzioni dell’unità di paesaggio e riconoscibili per uno specifico carattere distintivo

Aree non considerate unità di paesaggio colturali

Gli usi del suolo presenti :
accorpamento delle aree individuate nella classe “uso 94” del dataset “Uso reale del suolo al 1994” in classi di uso più generali.

  • aree verdi (Aree verdi pubbliche e private; Aree sportive e ricreative.)
  • boschi (Boschi di latifoglie; Boschi di conifere; Boschi misti di conifere e latifolgie; Rimboschimenti recenti;)
  • prati, pascoli (Prati, prato-pascoli e pascoli arborati.)
  • acque (Aree umide; Corsi d'acqua; Laghi naturali e artificiali.)
  • seminativi associati a prati (Seminativi semplici associati a prati; Seminativi arborati associati a prati.)
  • risaie (Risaie.)
  • arboricoltura (Arboricoltura da legno (pioppeti).)
  • arbusteti, brughiera (Cespugliati e arbusteti; Aree cespugliate, arbustive con copertura arborea carente.)
  • greti fluviali (Corpi ghiaioso-sabbiosi fluviali non colonizzati; Corpi ghiaioso- sabbiosi colonizzati.)
  • rocce, detriti (Affioramenti litoidi e accumuli detrictici; Aree scarsamente vegetate con presenza di roccia.)
  • vivai, vigneti, frutteti (Vivai e colture floricole in serra; Vigneti; Misto vigneti e frutteti.)
Top

Informazioni generali

Ambito geografico PROVINCIA DI BIELLA
Reperibilità PROVINCIA DI BIELLA, Settore Pianificazione Territoriale - Sistema Informativo Territoriale Ambientale (S.I.T.A.)
- Tel.015/8480880 - Fax.015/8480741 -
E-Mail: sita@provincia.biella.it
Via Quintino Sella, 12 - 13900 Biella - ITALIA
Ricevimento pubblico: su appuntamento
Primo allestimento: data - produttore - scala di realizzazione 2003 - PROVINCIA DI BIELLA, Settore Pianificazione Territoriale
1:50.000
Ultimo allestimento: data - produttore - scala di realizzazione
Tagli disponibili e dimensioni 1 taglio 1:50.000 formato A0 (cm 84.1x118,9)
Top

Descrizione del processo elaborativo

La Carta dei paesaggi colturali nel rapporto 1:50.000 è realizzata attingendo dalle collezioni di dati del SITA della Regione Piemonte e del SITA della Provincia di Biella. Qui di seguito si rende conto del processo di redazione della carta distinto per argomento trattato in legenda e per tipo di elaborazione sui dati geografici.

Il gruppo delle unità di paesaggio colturali:
limite unità di paesaggio individuato operando sui dati della classe “Unità di paesaggio” del dataset "Unità di paesaggio colturali” una trasformazione del dato da poligono a linea e una classificazione sul campo “ Zona”.
limite sotto-unità di paesaggio individuato operando sui dati della classe “Unità di paesaggio” del dataset "Unità di paesaggio colturali” una trasformazione del dato da poligono a linea e una classificazione sul campo “ Sottozona”.
aree non considerate unità di paesaggio colturali individuate operando sui dati della classe “Unità di paesaggio” del dataset "Unità di paesaggio colturali” una selezione logica (Zona = 99)

Gli usi del suolo presenti: rappresentato con una classificazione in dodici tipologie distinte, ottenute dagli elementi della classe “Uso agroforestale” del dataset “Usi del suolo semplificati” classificati utilizzando il campo “USO_DEL_SU”.

La base topografica
La base topografica delle carte del P.T.P. è stata ottenuta attingendo da archivi di dati geografici di Istituto Geografico Militare Italiano (IGMI), Regione Piemonte, Provincia di Biella e Regione Valle d’Aosta, con il fine di fornire una rappresentazione del territorio provinciale il più completa ed aggiornata possibile, nonché comprensiva delle informazioni dei territori confinanti. L’area rappresentata dalla carta comprende infatti anche alcune aree delle province di Novara, Torino, Vercelli e della Regione Valle d’Aosta per un’ampiezza pari ad un foglio A0 alla scala 1:50.000. In generale i temi di base relativi al territorio della Regione Piemonte derivano dai tipi della Carta Tecnica Regionale Numerica (CTRN) e della Carta Tecnica Regionale Speditiva (CTRS), opportunamente aggiornati e corretti ove necessario per il territorio della provincia di Biella. I temi di base relativi al territorio della Regione Valle d’Aosta sono derivati dalla Carta Tecnica Regionale Numerica (CTRN), ceduti alla Provincia di Biella con autorizzazione n. 558 del 1/8/2002. Le informazioni relative alla toponomastica sono tratte dai dati cartografici numerici dell’Istituto Geografico Militare Italiano (autorizzazione n. 5505 del 10/12/2001), anch’esse opportunamente aggiornate e corrette ove necessario per il territorio della provincia di Biella. Vengono di seguito descritte le singole operazioni sui dati per ciascuna voce della legenda della carta.

Toponimi: ottenuti dalla rappresentazione della classe “Toponimi_50000” del dataset “Toponomastica”, derivata da opportune elaborazioni ed integrazioni sui dati dell’archivio “Toponimi d’Italia Igmi 97” ad opera dell’IGMI e relativi alle Tavolette serie 25V. Tali dati sono stati corretti ove necessario nel toponimo e nella posizione e sono stati classificati nelle seguenti categorie tipologiche: comuni; fiumi principali e secondari; isole amministrative; località geografiche; località geografiche montane; monti principali; quote; località principali, centri abitati maggiori; altre località. Infine si è fatta un’estrazione di un sottoinsieme di elementi per la rappresentazione alla scala 1:50.000.

Confini amministrativi: per i confini di regione e provincie sono stati utilizzati rispettivamente i dati delle classi “Area regionale” e “Aree provinciali” del dataset “Limiti amministrativi 1:10.000”. Per i confini comunali all’interno della Provincia di Biella sono stati utilizzati i dati della classe “Limiti comunali” del dataset “Limiti amministrativi”. I dati della Regione Valle d’Aosta sono derivati dalla Carta Tecnica Regionale Numerica (CTRN).

Autostrade: Sono stati utilizzati i dati dalla classe "Strade" del dataset "CTR speditiva 1:10.000 (storico)”, ottenuti operando una selezione logica sul campo patrimonialità (PATRIMON = 1).

Viabilità di livello provinciale: comprendente le strade provinciali, regionali e statali. Per la provincia di Biella è stata utilizzata la classe “Strade” del dataset “Strade”, la quale deriva dalla classe "Strade" del dataset "CTR speditiva 1:10.000 (storico)", opportunamente corretta nelle geometrie ed integrata nelle codifiche di patrimonialità e nel nome delle strade. Infine si è operata una selezione logica per estrarre le strade provinciali (NEW_PATRIM = 3), regionali (NEW_PATRIM = 4) e statali (NEW_PATRIM = 2).Per le provincie piemontesi confinanti sono stati utilizzati i dati della classe "Strade" del dataset "CTR speditiva 1:10.000 (storico)", operando una selezione logica per le strade statali (PATRIMON = 2) e provinciali (PATRIMON = 3). Le strade regionali sono comprese in tali selezioni. I dati della Regione Valle d’Aosta sono derivati dalla Carta Tecnica Regionale Numerica (CTRN), archivio 2L (Viabilità stradale e opera d’arte – lineare).

Viabilità di livello comunale: comprendente le strade comunali e le strade di livello inferiore. Per la provincia di Biella è stata utilizzata la classe “Strade” del dataset “Strade”, operando la selezione logica (NEW_PATRIM = 1). Per le provincie piemontesi confinanti sono stati utilizzati i dati della classe "Strade" del dataset "CTR speditiva 1:10.000 (storico)", operando una selezione logica (PATRIMON = 9). I dati della Regione Valle d’Aosta sono derivati dalla Carta Tecnica Regionale Numerica (CTRN), archivio CTRN02L (Viabilità stradale e opere d’arte – lineare).

Ferrovie: vengono rappresentate tutti gli elementi della classe “Linee ferroviarie” del dataset “CTR speditiva 1:10.000(storico)”. I dati della Regione Valle d’Aosta sono derivati dalla Carta Tecnica Regionale Numerica (CTRN), archivio CTRN03L (Viabilità ferroviaria e opere d’arte – lineare).

Idrografia: vengono rappresentati gli elementi appartenenti al dataset "CTR speditiva 1:10.000 (storico)" e in particolare alla classe “Idrografia lineare”, ovvero “fiumi, torrenti, canali, rii, ruscelli e fossi con larghezza media inferiore ai 2 m”. Infine si opera una selezione ad escludere le isole fluviali (TIPO <> 0). I dati della Regione Valle d’Aosta sono derivati dalla Carta Tecnica Regionale Numerica (CTRN), archivio CTRN04L (Idrografia e costruzioni idrauliche – lineare).

Isoipse: vengono rappresentati tutti gli elementi del “Gruppo 08 – Altimetria” della CTRN, con selezione logica ad individuare le curve di livello direttrici, ovvero con passo di 50 m (ENT_LIN = “2.08.01”). I dati della Regione Valle d’Aosta sono derivati dalla Carta Tecnica Regionale Numerica (CTRN), archivio CTRN12L (Orografia – lineare).

Punti quotati: (non citato in legenda), vengono rappresentati gli elementi della classe “Punti quotati” del dataset “Altimetria1:100.000”. I dati della Regione Valle d’Aosta sono derivati dalla Carta Tecnica Regionale Numerica (CTRN), archivio CTRN14M (Punti quotati - puntuale).

Top

Dati geografici utilizzati come tematismi

Dataset Classe Proprietà dato
Unità di paesaggio colturali Unità di paesaggio Provincia di Biella
Usi del suolo semplificati Uso agroforestale Provincia di Biella
Top

Dati geografici utilizzati come temi di base

Dataset Classe Proprietà dato
Toponomastica Toponimi_50000 Provincia di Biella
Limiti amministrativi 1:10.000 Area regionale Regione Piemonte
Limiti amministrativi 1:10.000 Aree provinciali Regione Piemonte
Limiti amministrativi Limiti comunali Provincia di Biella
Strade Strade Provincia di Biella
CTR speditiva 1:10.000 (storico) Linee ferroviarie Regione Piemonte
CTR speditiva 1:10.000 (storico) Idrografia lineare Regione Piemonte
CTRN Regione Piemonte Gruppo 08 - Altimetria Regione Piemonte
Altimetria 1:100.000 Punti quotati Regione Piemonte
Top

Documentazione allegata

  • Massimo Barbonaglia, Michele Colombo, Contardo Crotti, "Matrice Ambientale. Paesaggi Colturali e Rete Ecologica", Provincia di Biella, 2004
Scarica il file Zip (6.514 Kb) Consulta il Pdf (6.917 Kb)
Top
Consultazione