» Visualizzazione predefinita
 
Rilievo dei sentieri

rilevatori

L’esigenza prioritaria è ottenere un censimento univoco della Rete escursionistica e disporre delle informazioni che devono essere raccolte rispettando modalità univoche e condivise, per assicurarsi dati i più omogenei possibili e facilmente interfacciabili.

Quali sentieri rilevare
Il rilievo è condotto sui sentieri facenti parte della Rete regionale dei Percorsi Escursionistici (definita RPE-Piemonte) approvata con D.G.R. n. 37-11086 del 23 marzo 2009. Ciascun sentiero è identificato da un codice univoco, composto di 11 caratteri, che fanno riferimento a zone, aree e settori secondo l’articolazione territoriale definita per aree omogenee dal Catasto Regionale del Patrimonio Escursionistico.

Che cosa rilevare
Le informazioni geografiche raccolte sono di due tipi:

  • lineare, ovvero la traccia del percorso corredata dall’identificazione di tratte differenziate per morfologia, tipo di ambiente, tipo di fondo, ecc.
  • puntuale, ad indicare punti notevoli posti lungo il percorso quali elementi morfologici rilevanti, cambi di tipologia di fondo, bivi con altri sentieri o strade, punti di inizio e fine tratta, strutture ricettive, elementi architettonici, ecc.

Il patrimonio conoscitivo di ogni sentiero è inoltre completato con documentazione fotografica e descrizione del percorso.

Chi rileva
Ai fini del completamento della nuova Carta con tutti i sentieri appartenenti alla rete escursionistica provinciale aggiornati alle tracce rilevate con strumentazione GPS, concorrono all’ultimazione dell’attività di rilievo su territorio biellese più operatori, non solo appartenenti agli enti interessati al progetto (A.T.L. biellese, C.A.I. Piemonte, Provincia di Biella), ma anche in quanto appassionati su base puramente volontaria. A tal proposito si ringraziano per la collaborazione:
Matteo Antonicelli
Stefano Apollonio
Ferruccio Baravelli
Franco Bona
Guido Feriozzi
Paolo Ranotto

 
Rilievo dei sentieri